Podismo e matrimonio

mizunoCerco di parlare a mia moglie del mio allenamento. Anche se so che non ama la corsa. E tanto meno ama che io gliene parli. Tollera la corsa, ma non le chiacchiere che vorrei fare.
A volte sembra proprio che non ci capiamo.

Provo timidamente ad attaccare discorso: “Io oggi, come da programma,  mi sono messo le mie Mizuno Wave Fortis 5, quelle bianche con le finiture rosse e gli inserti catarifrangenti, hai presente? E poi ho fatto i miei 12 km a ritmo medio, seguendo il programma di allenamento che ho adottato”
E lei: “Io invece ho aiutato Federico a mettersi le scarpe, quelle con le stringhe, insegnandogli a fare il fiocco da solo. Ho detto agli altri due di mettersi le scarpe. Ho ripetuto la richiesta. L’ho ripetuta ancora, ogni volta aumentando il volume e inasprendo le pene minacciate. Visto che c’era uno sprazzo di sole. Mi sono infilata il primo paio di scarpe che è crollato dalla scarpiera e siamo usciti. Senza programma.

Io ci riprovo, cercando contro ogni logica una sua adesione:
Poi sono andato su quella salita, lì davanti alla scuola. E ho fatto cinque ripetute. Salivo di corsa e scendevo lentamente.
E lei: Poi ho messo sul soppalco gli scatoloni del cambio di stagione. Ho dovuto fare cinque giri. Salivo sulla scala e scendevo sulla scala. Ripetutamente.

Insisto, fingendo di non sentire la sua perplessità:
Alla fine dell’allenamento ho fatto un po’ di stretching. Qualche stiramento per non accumulare le tossine.
Mi sento rispondere:
E poi alla fine di tutto ho stirato un po’. Perché non sopporto di vedere i vestiti accumulare nella cesta.

Niente, vedo che non mi vuoi sentire. Vedo che non vuoi condividere le mie passioni. Come sei insensibile: è proprio vero che il matrimonio è la tomba del podismo!

Advertisements

39 comments

  1. oh sì,
    (un’aura di Luce avvolge la Donna)
    questa moglie che pensa ai fatti suoi,
    (chissà perchè danzando fa un girotondo sopra il suo capo),
    così poco attenta al te che narri l’epica della battaglia!
    (scintille scoppiettano accarezzandole le gote)
    Le Donne, puà.

  2. sulla corsa avrei ancora le orecchie sufficientemente interessate; mi parlassi di tennis, credo che mi fingerei direttamente autistica!

    tua moglie è divinamente dissacrante!
    io l’avrei sposata un’altra volta dopo questo scambio!

  3. Io corro e mi occupo della casa, beh adesso sono in pausa perché quell’insensibile di medico mi ha proibito di correre, poi lavoro anche: il mio lui è una sola.

      1. Mi tocca: in questo mondo crudele è necessario per non compiere degli omicidi quotidiani. Infatti adesso che sono ferma per motivi di maledettoginocchio rischio ogni giorno di ammazzare qualcuno!

  4. ancora fatico a capire come una conversazione di questo tipo riesca a non concludersi con le mizuno wave fortis incastrate tra l’incisivo ed il canino del soggetto di genere maschile. che naturalmente non sei tu, no? :-P

  5. Ahh aahah, ti mette in riga la signora!
    Mio cognato, appassionato di corsa pure lui, si becca dei blandissimi aah aah, see see, maddai..
    Da chiunque.
    Anche da sua moglie.
    E ho in testa un sacco di nomi di scarpe di cui non mi frega una mazza.
    Davvero, come si chiamano le scarpe non frega una mazza a nessuno.
    No così, tanto per dire.

      1. Invece, quando ho letto la marca di scarpe che hai dettagliato, ho riso molto pensando a mio cognato che lo fa tutte le volte.
        Poverino, ci casca sempre quando lo prendo un po in giro.. Eh eh, una volta c’è cascato in pieno e mi ha chiesto di accompagnarlo in un grande magazzino di attrezzature sportive a cercare quell’ultimo modello che voleva lui, con tanto di estenuante elencazione per tutto il tragitto di nome, marca, modello, colore e un casino di altri dettagli che ora non ricordo..
        Io, mi son fatta due palle così.
        Lui, era contento come una pasqua.
        E alla fine, quella che ci è cascata, ero io..
        Ma il mio amorevole e insostituibile cognato la pagherà, o si si, la pagherà!
        Noi ci si vuol bene così!

      1. Oui, era chiaro ^_^
        Ma negli ultimi due o tre mesi sto cercando di riprendere a correre (con scarsissimo successo), quindi il momento di autocommiserazione mi è saltato spontaneamente alle dita… o.o

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...