Di sole e di vento

sole e ventoQuando penso alla natura e alla libertà, mi si parano davanti  sole e vento. Sole. Vento. Sono due elementi che la nostra cività ci ha abituati a tenere fuori dalle nostre vite. Da quando abbiamo case e tetti (di recente persino doppivetri e climatizzatori): niente più sole; niente più vento.

Ma tra questi due esuli, passa una bella differenza. E lo sa bene il podista. Anche quello sprovveduto, che corre nel week end.

Il sole asciuga, è lento, è caldo. Il sole accoglie, anche quando non vuoi inviti.
Il sole ti avvolge, ti fa fare i conti col tuo corpo. Ma senza imbrogli.
Il sole non puoi imitarlo, mai. Non puoi comprimerlo, non puoi imbrigliarlo.

Il vento affretta, asciuga ruvido. Il vento ti tira e ti spinge. Il vento rende nervosi i bambini e i vecchi. Anche se i vecchi brontolano anche con la bonaccia e nessuno se ne cura. Il vento ha tanti nomi, è sfuggente, indefinibile. Il vento lo puoi ricreare, imitare, riprodurre.

Sopporto male il caldo, ma tra i due do sempre retta al sole.

Advertisements

16 comments

  1. Io abito in una città di vento e di sole, amo entrambi, a seconda delle circostanze.
    A volte il vento fa sentire liberi, a volte il sole fa sentire accolti.
    Questo tuo scritto è veramente pieno di emozione…tornerò a leggere altri tuoi pensieri!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...