Dice Sandra

dice Sandra che scrive poesieDice Sandra che adesso il tempo non lo conta più come prima. Che lo guarda passare, ma senza patirlo.
Dice Sandra che dopo quasi vent’anni a Firenze, ci è tornata sull’Appennino. Dice che ha la stufa e la catasta di legna fuori. Dice Sandra che è umido, ma si sente a casa come in nessun posto.
Dice Sandra che da quando scrive poesie è entrata in un giro bello. O almeno un giro che le piace. O almeno che le fa compagnia.

Dice Sandra che l’altro giorno ci ha visto due cervi, sulla strada di casa. e dice che non li pensava così alti e che ci ha messo un po’ a capire cosa fossero. E dice anche quanto sono belli.
Dice che da lei ci sono anche volpi e cinghiali e tassi. E una volta ha visto un lupo.
Dice Sandra che bisogna guidare piano, su quelle curve, nel bosco. Perché quando ti attraversano davanti, corrono.

Dice Sandra che quando era vivo, ha incontrato anche Terzani. E dice “quando era vivo” e io penso che sono tre parole sprecate. Perché dopo morto era davvero strano incontrarlo nei boschi. Dice Sandra “Lo conosci Terzani?”. Dico di sì. Dico che ho letto tre o quattro libri di Terzani. Ma non dico che è per caso.

Dice Sandra che sta bene, e vi saluta tutti.

Advertisements

11 comments

  1. Moka dice che gli piace molto la polenta e il capriolo.
    E che se Sandra, per sbaglio, in curva, tira sotto un cervo, Moka davanti ad un piatto fumante è sempre ben disposto a conoscere Sandra e il suo nuovo modus vivendi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...