Non esiste

Loro non si sentivano cinici neanche un po’.
Anche se nel loro gruppetto di amici, quelli che si trovavano alla sera a lucidare il muretto con i loro jeans, ormai li avevano catalogati così.
Semplicemente sentivano il peso di tutte quelle parole superflue. Tutto quell’amore fatto di fiocchi e di scatole di cioccolatini. Di formalità e di riti ridicoli.
E avevano conosciuto, nella loro piccola esperienza del tutto parziale, anche qualche aspetto meno ideale e più reale, nel rapporto tra due persone.
E questa insofferenza l’avevano condensata in uno slogan, che era diventato il loro motto “L’amore non esiste”.
Con le loro menti elastiche avevano anche elencato i tanti perché. Descrivendo con l’evoluzionismo e con la biochimica e con la psicologia tutte quelle pulsioni che portano una coppia a cercarsi.
Erano passati anni e si erano ritrovati, grazie a facebook. E non ci avevano messo molto a ritrovare quella immediatezza, quel capirsi al volo.
Vivevano lontani, ma non si fecero mancare l’occasione di vedersi. E quasi per caso si sentirono vicini. Molto vicini. Troppo vicini, usando come misura del “troppo” la loro situazione anagrafica e civile.
Non avevano sensi di colpa. Non era un tradimento e non ne sentivano il peso. Era qualcosa di nuovo e grande che nasceva e di cui sentivano lo stupore e l’importanza.
L’unico vero peccato era non poterlo chiamare amore.

Annunci

6 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...